Senza tempo e spazio. Alea iacta est

Ieri ti ho baciata sulle labbra.
Ti ho baciata sulle labbra. Intense,
rosse. Un bacio così corto
durato più di un lampo,
di un miracolo, più ancora.
Il tempo
dopo averti baciata
non valeva più a nulla
ormai, a nulla
era valso prima.
Nel bacio il suo inizio e la sua fine.
Oggi sto baciando un bacio;
non solo con le mie labbra.
Le poso
non sulla bocca, no, non più
– dov’è fuggita? –
Le poso
sul bacio che ieri ti ho dato,
sulle bocche unite
dal bacio che hanno baciato.
E dura questo bacio
più del silenzio, della luce.
Perché io non bacio ora
né una carne né una bocca,
che scappa, che mi sfugge.
No.
Ti sto baciando più lontano.
(P.Salinas)

This entry was posted in Pensieri in volo.

One Comment

  1. scentofangel January 18, 2009 at 11:42 am #

    ma GMT fugge da FB? WhY?

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.