L’ultima della stagione

L’ultima della stagione. Oggi sono salito al Pizzo Uccello, é quello li che si vede sopra il paese di San Bernardino, proprio li sopra. Una specie di lama affilata e ripida, la vetta é tipo 2700 metri e qualcosa. La salita é lunga e ripida nell’ultima ora, sopra la bocchetta. Quando sali con gli sci hai tutto il tempo di pensare e io oggi pensavo che le pelli di foca ancora non ho capito come cavolo fanno a non farmi scivolare all’indietro, voglio dire lo so come funziona, il principio, ma quando son li che fatico di bestia non me lo ricordo e mi sembra sempre un miracolo, i traversi poi son delle madonne che tiro giu che magari in paradiso non mi ci fanno neanche entrare. Oggi non ero molto in forma, cioè quando sono partito mi sentivo bene, poi sarà il freddo che c’era a quell’ora (eran le 07:30 quando sono partito) ma più salivo più tiravo il collo a me stesso. Però ho avuto il tempo di pensare, dicevo, non solo alla cosa delle foche, ma anche alle imprese che fanno certi alpinisti, quelli VERI, quelli che il Pizzo Uccello se lo fanno a colazione, quelli che sono gente di montagna con la Montagna del sangue, nel cuore e nei modi di fare, ecco ero li che pensavo sta cosa e ho pensato che questo inverno, che tra l’altro tanta neve così ad aprile mica l’ho mai vista, dicevo… ho pensato che questo inverno c’é stata un persona che mi ha appassionato, ispirato e stimolato, quello li é Emilio Previtali. Allora io, con tutta la modestia del caso, voglio dedicare ad Emilio questa ultima pellata della stagione. (Le foto son qui sotto, casomai).

 

Pizzo Uccello 17 04 2014 -600-1

Pizzo Uccello 17 04 2014 -600-5

Pizzo Uccello 17 04 2014 -600-2

Pizzo Uccello 17 04 2014 -600-3

Pizzo Uccello 17 04 2014 -600-4

Pizzo Uccello 17 04 2014 -600-6

 

 

 

 

This entry was posted in Skimo.

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.